Alla luce delle ultime vicende internazionali che hanno visto protagonisti terroristi pronti ad uccidere non solo gli appartenenti alle Forze dell’ Ordine ma anche e, soprattutto, dei civili totalmente estranei agli scenari istituzionali, si avverte come necessario un cambiamento epocale sia in seno alle stesse Forze di Sicurezza nelle attività di contrasto a questo fenomeno, specialmente dal punto di vista della preparazione professionale, sia, anche, nel contesto di un approccio culturale sempre più informato alla comprensione tecnica e attuale del veloce dispiegarsi del fenomeno nelle sue sfaccettature più ampie.